headerphoto

La torta di asparagi

"La tùurta de spàres"

Ingredienti per 4 persone:

1 kg. di asparagi
1 pacco di pane carrè
50 gr. di salsiccia
50 gr. di burro
1 bicchiere di panna
2 cucchiai di formaggio grana padano grattugiato
1 pizzico di sale

Preparazione

Foderare una teglia unta di burro con il pane carré, collocandovi sopra le sole punte degli asparagi (la parte tenera) che prima saranno stati messi per cinque minuti in acqua bollente salata. Aggiungere la salsiccia sminuzzata, il formaggio grana, il burro fuso ed infine la panna. Cuocere a calore moderato per circa un’ora. Capovolgere la teglia in un piatto da portata e servire.

Difficoltà
Preparazione
Cottura
Costo
Servire

media

30 minuti

1 ora

medio/alto

caldi

Abbinamenti

Questa portata potrebbe essere preceduta da un bel piatto di passatelli alla cremonese, ma potrebbe anche costituire un ottimo antipasto caldo, magari unitamente ad un bel tris di frittate.

Abbinamento vino

I soli asparagi non permettono un facile abbinamento, ma grazie alle salsicce e al grana, si arriva ad un piatto completo. Lo accompagneremo con un Marzemino del Garda.

Varianti

Una variante per rendere il piatto più leggero può essere realizzata sostituendo alla salsiccia a scelta o lo speck o il prosciutto crudo o il prosciutto cotto tagliati a dadolini.

Curiosità e notizie

Poiché da sempre gli asparagi hanno costituito un cibo di lusso, presso la gente modesta si è trovato un surrogato agli stessi facilmente reperibile e di ottimo gusto nei germogli di asparago selvatico o anche in quelli del luppolo (luertiis). Anche la torta d’asparagi ben si presta alla sostituzione della materia prima, risultando parimenti apprezzabile.

Scheda dietologica

Asparagi. Ortaggi ricchi di vitamina A, di vitamina C e di potassio. Poveri di sodio. contengono delle sostanze dette saponine che hanno un blando effetto irritante sull’epitelio renale, provocando così un aumento del circolo renale e della diuresi. Questa proprietà può essere sfruttata insieme alla povertà di sodio per le diete dell’iperteso. Data la ricchezza di potassio e lo stimolo renale, è meglio invece non dare gli asparagi ai nefropatici. Vengono, a torto, sconsigliati ai gottosi perché sono ricchi di acido urico e di purine: non si tiene conto, in questo caso, che le purine e l’acido urico si perdono nell’acqua di cottura ed il loro consumo è irrisorio. L’asparagina infine è la sostanza che conferisce il caratteristico odore alle urine: a parte questo, l’asparagina non ha altri effetti negativi. Tutte le sostanze contenute dagli asparagi si riducono passando dagli asparagi di bosco a quelli di campo e serra:

 

Alimento

Vitamina A

Vitamina C

Potassio

SodioŃÇÇ

A. di bosco

155

23

240

2

A. di campo

82

18

200

2

A. di serra

13

15

200

2

 

La riduzione dei nutrimenti cambiando tipo di coltivazione è estensibile a molti altri ortaggi oltre che agli asparagi ed è un valido motivo per rivedere i criteri di coltivazione nella nostra pianura.